Backup gestito

Backup gestito

Non è solo un backup.. è una polizza assicurativa!

L'approccio sistemistico ai

BACKUP

La gestione dei backup è un attività fondamentale che deve essere gestita dal MSP e non può essere delegata al cliente.
Anche nei casi in cui il cliente decidesse di gestire in autonomia i backup, per risparmiare sul contratto, la dove si dovesse verificare una situazione di perdita dei dati, nel 99,99% dei casi il fornitore sarà coinvolto nel processo di recupero. Se i dati non fossero recuperabili, si creerebbe una situazione sfavorevole al fornitore, che verrà reso responsabile almeno in parte di tale inefficienza/incapacità di risolvere il problema.

Per queste ragioni un contratto MSP deve assolutamente prevedere la gestione del Backup con procedure e strumenti decisi e gestiti dal MSP stesso.

Nella scelta di un sistema di Backup per gestire un parco clienti, è necessario rivolgere la propria attenzione a soluzioni che consentano una gestione centralizzata dei backup. Il vantaggio di avere un sistema centralizzato per la gestione dei backup si trasforma direttamente in una diminuzione dei costi interni di gestione, in una miglior efficienza e sicurezza e in un risparmio per il cliente.

Per il backup, le soluzioni da noi individuate aventi le caratteristiche di gestione centralizzata sono Iperius, Acronis, EaseUs, Macrium Reflect.

Backup gestito logo acronis
Backup gestito logo EaseUS
Backup gestito logo macrium
Backup gestito logo iperius

Hai una domanda? Qui le risposte:

Per cominciare, uno non basta. Bisogna conservarne (best practice) almeno 3 copie, su supporti differenti, e archiviate in posizioni distanti fra loro. Poi bisogna pianificare ogni quanto fare un backup e con quale strategia ruotare i backup (ovvero per quanto temp mantenere i vecchi backup).

  • “Quanto lavoro posso permettermi di perdere?”
  • “Per quanto tempo posso attendere il ripristino dei miei file o del mio computer?”

 Queste sono alcune delle domande cui serve dare risposta prima di fare una corretta pianificazione.

Certo l’ideale sarebbe avere il backup a fianco dell’infrastruttura protetta, ma le best practice negano questa comodità. Infatti, in caso di una semplice perdita di dati potremmo ripristinare i dati in modo molto veloce. Ma che succederebbe in caso di incendio, se dati e backup fossero nello stesso luogo? O in caso di furto? E se invece prendessimo un virus e ce ne accorgessimo dopo avere fatto l’unico backup e quindi dopo aver danneggiato la nostra copia di sicurezza?

Il consulente saprà aiutarvi a gestire al meglio la situazione, in modo di non dovervi mai trovare in un caso simile.

Dipende molto dalla pianificazione, ma anche dalle prestazioni dell’infrastruttura: ci sono sistemi (e macchine virtuali) che fanno un backup (incrementale) ogni pochi secondi, in modo da poter ripartire praticamente senza pardita di dati

Non chiederti se ti servirà mai… chiediti quando ti servirà. Prova a immaginare che il tuo server principale (clienti, transazioni, eccetera) muoia improvvisamente: come ti sentiresti? Quanto saresti confidente in un veloce riavvio del sistema informatico?

Certamente sì: dall’eventuale fornitura di sistemi di archiviazione (nastri, dischi o NAS), all’installazione e gestione dei backup, alle funzioni di ripristino e rimessa in funzione, ai test periodici necessari (è bello fidarsi dei propri backup, ma fare una verifica periodica è doveroso).